PROGETTO DI RISTRUTTURAZIONE DI UN APPARTAMENTO A MONTE MARIO (ROMA)

[SET ’19] Il progetto risponde alle richieste del cliente di ottenere una seconda camera da letto in questa casa di 45mq. Allo scopo il bagno e stato minimizzato e reso cieco, così da poter sfruttare una fonte di luce naturale in più e la cucina è stata accorpata al soggiorno-pranzo, ad un disimpegno delle stanze e all’ingresso; dall’unico ambiente inoltre è di facile accesso il terrazzo, che può essere sfruttato con un tavolino. La soluzione ovviamente presuppone il soddisfacimento delle prescrizioni di legge.

Questo slideshow richiede JavaScript.

RIPARAZIONE DI UNA TRATTA FOGNARIA AL RIONE PONTE (ROMA)

[LUG- NOV ’19] Si è provveduto senza indugio e con sollecitudine all’esecuzione dei lavori per cause di forza maggiore di rilevante interesse pubblico: l’aggravarsi repentino della situazione del tratto di tubo rotto e ostruito (come verificato in precedenza da una video-ispezione) sta causando pericolose dispersioni nel terreno e gravi inconvenienti igienico-sanitari al piano terra.

Le prime indagini hanno messo in luce lo stato di deterioramento di un pozzetto condominiale, sotto una griglia di areazione di uno scantinato posta nei pressi della soglia di accesso dell’edificio; esso convoglia le acque meteoriche dei pluviali adiacenti (quello del tetto del civico 7 e del civico 6) – entrambi deteriorati in basso, le acque nere e le scarica piegando immediatamente dopo il pozzetto con una curva in pvc verso il basso. Si suppone che il tubo successivo alla curva intercetti un canale in muratura che a sua volta sfoci nel pozzetto comunale posto a centro strada. Secondo tale ipotesi (più attendibile e come riportato negli elaborati grafici) si interverrà solo sulla prima parte della tratta.

In seconda ipotesi, se invece il tubo dovesse proseguire fino alla fogna comunale sarà necessario sostituirlo interamente.

Si intende dunque riparare la parte bassa dei pluviali, sostituire il pozzetto condominiale e la tubazione esistente. Considerando l’ipotesi peggiorativa, ovvero la seconda, lo sviluppo totale di circa 3,00m, va una profondità iniziale di 50cm ed una finale che si suppone di 2,00m circa. Allo scopo sarà necessario rimuovere la pavimentazione in cubetti di selce di circa 12x12cm, manualmente ove dovessero approssimarsi eventuali sottoservizi, l’allettamento e il sottostante materiale di riempimento, per poi disporli temporaneamente nell’area di cantiere predisposta a parte, prima di ricollocarli definitivamente nella loro originaria sede a fine lavori o smaltirli presso discarica autorizzata.

I cubetti di selce in particolare saranno posati su un letto di pozzolana e calce idrata e saranno allo stesso modo adattati i giunti; successivamente saranno battuti fino ad ottenimento di una superficie generale pseudocomplanare.

Le aree di cantiere occuperanno complessivamente 13,50mq, di cui l’area dello scavo sarà di 2,50mq, l’area di lavoro in superficie di 2,00mq, l’area di ricovero temporaneo dei materiali di 3mq e l’area adibita al parcheggio di un furgone adibito al temporaneo ricovero dei materiali da smaltire, fino al loro trasporto in discarica di 6mq; esse saranno opportunamente delimitate con tondini in ferro messi in sicurezza e con apposita rete da cantiere tirata, per tutta la durata dei lavori. I lavori sono durati 8 giorni lavorativi ed eseguiti dalla Ecotevere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO A TORREVECCHIA (ROMA)

[apr-set ’19] Questo appartamento è sito in una strada relativamente tranquilla di Torrevecchia, un quartiere a nord-ovest della capitale. Esso era stato da poco acquistato da una coppia di architetti e insegnanti con i quali ho curato amichevolmente la progettazione e la direzione lavori. L’intervento si è concentrato principalmente nella creazione del grande ambiente della cucina-soggiorno-pranzo, che è stato variamente e attentamente controsoffittato, attraverso lo studio dettagliato di proporzioni e simmetrie; inoltre l’applicazione studiata di leggere tonalità cromatiche accanto al bianco hanno permesso di differenziare delicatamente i volumi. L’ingresso introduce alle geometrie e alla luminosità del soggiorno, attraverso le concavità di una nicchia e il  gioco del controsoffitto ribassato, che affiora in un grande varco asimmetrico dell’ingresso. Il movimento delle pareti del bagno di servizio e dell’antibagno delimita la zona cottura. Nel corridoio controsoffittato della zona notte si scorgono le tonalità cromatiche più forti delle tre stanze da letto. Anche l’illuminazione e l’arredo sono stati attentamente studiati: l’uso delle luci e del nero, del rosso e del rovere sottolineano le articolazioni spaziali e le simmetrie. Un parquet di rovere naturale unifica tutti gli ambienti della casa. L’impianto elettrico e termico sono stati totalmente rifatti. La progettazione è iniziata ad aprile, i lavori affidati a Grigio costruzioni sono iniziati a luglio e finiti a settembre del 2019.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

APPARTAMENTO ALLO STATUARIO (ROMA)

[mar-mag ’19] Questo piccolo appartamento è stato da poco acquistato da una donna single. L’intenzione progettuale principale allargare e cambiare le visuali e l’ordine interno a partire dall’ingresso. Viene realizzato anche un comodo ripostiglio per la lavatrice accanto alla cucina, che viene totalmente rinnovata insieme al bagno e controsoffittati gli spazi di distribuzione per l’alloggiamento dei faretti e di un soppalco.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO A MONTEVERDE VECCHIO (ROMA)

[feb-set ’19] La ristrutturazione di questo appartamento di 70mq di Monteverde per una coppia ed i loro due figli è abbastanza radicale sia dal punto di vista distributivo che materico. La superficie contenuta per quattro abitanti  e le esigenze esposte dei Committenti, ha stimolato una progettazione misuratissima. La zona giorno si sposta nella parte più soleggiata della casa (cucina, soggiorno, pranzo) e una delle due camere da letto si dota di bagno ad uso esclusivo. Il soppalco lungo tutto il corridoio e i controsoffitti all’ingresso e nei bagni ribassano l’altezza del soffitto per rendere più armonica la percezione degli spazi e per permettere l’illuminazione incassata con i faretti led. I pavimenti attuali danneggiati da vecchie infiltrazioni saranno rimossi; al loro posto sarà posato un gres effetto legno a listoni. I lavori sono stati svolti dalla Edilizia Appalti.

Questo slideshow richiede JavaScript.

VILLETTA PRESSO CIAMPINO (ROMA)

[ott-nov ’18] Alcuni interventi hanno migliorato la fruizione sia degli ambienti dell’immobile della zona giorno che della zona notte, che dei servizi. La villetta sorge in località Acqua Acetosa presso Ciampino, in un complesso di costruzioni simili con giardino. Gli interventi sono consistiti nella realizzazione di tramezzi, muretti e controsoffitti in cartongesso, nell’adattamento di alcune porte e nelle tinteggiature. L’intervento è stato realizzato dall’impresa edile di Eneia Restivan.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO PRESSO LAVINIO (ROMA)

[mag ’18-mar’19] Questo intervento consiste nell’ottenere due bagni da uno, prendendo dello spazio anche dall’attigua camera da letto e nell’adattare una piccola cucina nel ripostiglio di 5mq, prima usato come cameretta. Oltre agli opportuni importanti adeguamenti impiantistici tutti gli spazi sono sfruttati al massimo per un’utenza numerosa in un piccolo appartamento sede di casa di vacanze. Le opere sono state eseguite dalla ditta edile di Eneia Restivan

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO A COLLI ALBANI (ROMA)

[mag ’18-mar ’19] L’intervento consiste nell’aprire l’ingresso alla camera antistante e allo spazio distributivo adiacente che diventa il soggiorno-pranzo e un percorso fluido che distribuisce una cucina, tre stanze da letto e due bagni. Tale spazio e  l’ingresso è incorniciato da un controsoffitto che prosegue fino alle stanze, seguendo una fitta trama di faretti. La cucina comunica con il soggiorno-pranzo attraverso una grande porta vetrata, i pavimenti sovrapposti sono in gres dappertutto in listoni finto legno. Le opere sono state eseguite dall’impresa edile Grigio costruzioni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

AFFITTACAMERE IN VIA DELLE MILIZIE (ROMA)

[mag ’18-giu’19] L’edificio è vincolato come bene storico-artistico, per cui prima della CILA è stato necessario chiedere l’autorizzazione presso la Soprintendenza speciale. L’intervento consiste nel creare quattro camere con bagno e degli spazi comuni, rispettando le normative edilizie e ricettive riguardo superfici minime e massime relative alle strutture ricettive extra-alberghiere. Lo sforzo progettuale inoltre è teso all’ottimizzazione del sistema di scarichi che si complica sensibilmente e quindi si rende necessario la creazione di un pavimento sopraelevato e di rampe. La struttura sarà servita da un capillare impianto di condizionamento e da un sistema di controsoffitti per rendere gradevoli anche gli ambienti più piccoli e per illuminarli omogeneamente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

UFFICIO A VIA TARANTO (ROMA)

[apr-giu ’18] L’intervento progettuale è consistito nell’aprire a giorno la hall d’ingresso per una reception e nell’organizzare due bagni. Inoltre è stata studiata la soluzione per il controsoffitto compreso l’illuminazione. Per il resto è previsto un sistema di condizionamento, la sostituzione di tutti i pavimenti e l’adeguamento degli impianti elettrici. Le opere sono state realizzate dalla ditta edile di Eneia Restivan.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO A ROMA

[ott ’15 – mar’19] L’intervento consiste essenzialmente nel creare un ambiente “a giorno”, destinato a cucina e sala da pranzo, attraverso la demolizione dei tramezzi che separano l’attuale ingresso e il corridoio, dalla cucina. Al posto dell’attuale ripostiglio, da demolire anch’esso, si ricava una cabina armadio. Nel disimpegno si realizza un controsoffitto con faretti. La cucina è organizzata tutta su una parete. In generale vengono  preservati alcuni arredi fissi, mobili e lo stile della casa. Viene preservato il pavimento in marmette della camera da letto, il resto è rivestito in parquet, tranne che in bagno ed in cucina, dove c’è il gres. Lo stile generale adottato per rivestimenti e lampade, così come per i sanitari è retrò. Le opere sono state svolte dalla ditta edile di Andrea Salin. I proprietari per questioni di riservatezza preferiscono che non si pubblichi nè l’indirizzo, nè la zona dove è ubicato l’intervento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO AL PIGNETO (ROMA)

[mar-sett ’18] Questo piccolo appartamento di circa 60mq sarà occupato da una coppia di giovani coniugi e dal loro piccolissimo figlio, che hanno manifestato l’interesse principale di massimizzare la superficie della zona giorno (cucina-soggiorno-pranzo), inglobando l’ingresso e di ricavare una camera ed una cameretta oltre a bagno e ripostiglio. La cucina, che è diventata angolo cottura, che inizialmente era stata concepita ad isola, è stata realizzata ad elle. La progettazione è stata anche condizionata dalla presenza di due coppie di tubi – colonne montanti del riscaldamento, che non si aveva alcuna intenzione di spostare, per cui in un caso è stata inglobata nel tramezzo del ripostiglio e in un caso in quello del vano lavatrice-asciugatrice, che essendo basso per permettere l’illuminazione naturale del bagno attraverso un sopraluce, sopra quest’ultimo vano la coppia di tubi è nascosta in un pseudopilastro in cartongesso fino al soffitto. L’insieme rende ottimamente in maniera dinamica. I lavori sono stati eseguiti dall’impresa di Gregorio Bigos.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO AL TORRINO (ROMA)

[feb ’18] In questo caso era richiesto fondamentalmente di dare al Committente delle idee di arredo (fisso e mobile), sulla base di espresse preferenze in ordine ad alcune tipologie e qualità, limitatamente ai due bagni ed al soggiorno, dove è stata concepita anche una libreria. La casa è sita nella parte alta del Torrino ed è caratterizzata da un soggiorno-pranzo con una vista mozzafiato su Roma sud-ovest (con V. Spina).

Questo slideshow richiede JavaScript.

VILLA A MARINO (ROMA)

[giu ’16 – sett ’17] Questo intervento consiste nella riorganizzazione degli spazi interni, che comprende alcuni interventi strutturali come l’allargamento di un varco, lo spostamento di una porta su parete portante e la sostituzione di una porzione del tetto carbonizzata, il cui calcolo strutturale è stato svolto dall’ing. Biagio Carboni. Inoltre verrà sostituito il tetto inclinato in legno, che verrà opportunamente trattato. Sarà installato un camino collegato con predisposizione per un boiler esterno e un sistema di pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria ed il riscaldamento. Inoltre si è provveduto anche al progetto dell’impianto elettrico interno ed esterno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

BAR ALLA BALDUINA (ROMA)

[mar – ago ’17] L’intervento consiste nella ristrutturazione di un locale commerciale, per restituirlo alla funzione di bar. La superficie interna di somministrazione è appena sufficiente a svolgervi qualsiasi tipo di attività aperta al pubblico, per cui l’organizzazione degli spazi ad essa dedicati è organizzata linearmente con un bancone su un lato ed una mensola da un altro, entrambi fruibili con degli sgabelli, secondo un flusso di percorrenza che porta a tutti quei servizi obbligatori per il pubblico quale il bagno per di clienti e a quelli per il personale, quali uno spogliatoio, un deposito-magazzino, un ripostiglio e un bagno. le superfici saranno perfettamente lisce e lavabili, come da normativa, quindi in parte piastrellate e in parte tinteggiate. La pavimentazione generale è in gres finto legno scuro. Sarà poi svolta la SCIA per l’avviamento dell’attività.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO A DON BOSCO (ROMA)

[dic ’16- lug ’17] L’intervento consiste essenzialmente nella creazione di una utile cabina-armadio, con una separazione diagonale all’interno della camera da letto, al fine di alloggiarvi armadi e cassettiere. Saranno sostituite alcune porte con altre di dimensioni differenti e con scrigno in due casi. Saranno anche realizzati nuovi rivestimenti a pavimento in gres simil-legno in tutta casa tranne che nel bagno, realizzato in tipologia differente ed a parete in bagno e cucina. Saranno tinteggiate a tono tutte le pareti. I lavori saranno eseguiti dall’impresa edile “Prima 86” di Sergio Del Prete.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

B&B A PORTA MAGGIORE (ROMA)

[nov ’16 – apr ’17] L’intervento consiste nella ottimizzazione di una struttura ricettiva in modo che ogni stanza abbia un bagno ad uso esclusivo, oltre ad una sala comune, dove trova luogo anche la cucina, dotata di bagno anch’essa. La difficoltà maggiore è consistita nell’organizzare il sistema idraulico degli scarichi dei nuovi bagni più distanti dalla colonna condominiale, risolta attraverso la creazione di un livello rialzato del massetto  in conglomerato alleggerito con il polistirolo, che corre tra i bagni stessi e alle rampe d’accesso alle stanze, lungo quasi tutta la spina centrale longitudinale della casa. Lungo il corridoio, ristretto, sopra il controsoffitto troveranno alloggiamento gli impianti di aspirazione dei bagni stessi e una dorsale dell’impianto elettrico organizzato con delle cassette di derivazione e i faretti ad incasso. I lavori sono eseguiti dalla ditta edile Edilresturi 3esse ed il costo totale è stato di circa 30000 euro.

Questo slideshow richiede JavaScript.

APPARTAMENTO AL LAURENTINO (ROMA)

[set ’16 – mar ’17] Questa ristrutturazione è consistita, dal punto di vista della disposizione degli ambienti interni,  nel creare un ingresso da cui si accede direttamente al soggiorno-pranzo oppure al corridoio che distribuisce tutte le stanze, attraverso la demolizione del ripostiglio, dai Committenti ritenuto superfluo e la chiusura-apertura di una porta al principio del corridoio. Il resto delle opere riguardano la totale ristrutturazione dei bagni e della cucina la sostituzione degli infissi esterni, l’istallazione delle grate in corrispondenza,  le intonacature e le tinteggiature. E’stato curato progettualmente anche il rivestimento in gres a pavimento e sulle pareti dei due bagni e della cucina. I lavori sono stati eseguiti dall’impresa edile “Prima 86” di Sergio Del Prete.

Questo slideshow richiede JavaScript.